Pubblichiamo l’incipit dell’articolo di Marino Calcinari apparso su Il Manifesto del 10 aprile 2021. L’articolo completo è disponibile a questo link.

Non si vota solo a Roma. Nel capoluogo giuliano si andrà a votare il 10 ottobre, proprio lo stesso giorno della regata velica, quella “Barcolana” che richiama partecipanti da tutto il mondo e mette in acqua tutte le barche triestine: in tanti saranno costretti a riorganizzare completamente i propri orari per quella giornata, nella speranza, oltretutto, che la pandemia si plachi.

In città sta prendendo forma l’idea che sia necessario un nuovo soggetto, uno spazio politico nato non come lista elettorale né come improbabile sommatoria della residuale e frammentata “sinistra dell’ ex Pci”. Da tempo opera a Trieste un gruppo di giovani politicamente formati nelle esperienze di aggregazione universitaria e sociale, nei quartieri, nell’ associazionismo, nel volontariato, giovani che hanno conosciuto le esperienze di Coalizione Civica a Bologna ma anche quelle municipaliste di Barcellona.

Continua su Il Manifesto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *