Domenica 26 settembre 2021

Adesso in cammino per la Trieste del futuro

Dall’alba al tramonto, una giornata a piedi aperta a tutti

 

Vogliamo una città inclusiva, verde, amichevole, consapevole del proprio passato ma capace di rinnovarsi, coraggiosa, dinamica, che guarda al futuro con slancio, che vuole essere grande senza lasciare indietro i piccoli. Non margine, ma centro.

Noi di Adesso Trieste vi rivolgiamo questo invito: troviamoci domenica 26 settembre poco prima dell’alba al termine del Molo Audace, alle 6.30. Rosa dei venti, Adriatico in faccia. Scarpe comode, ciascuno con il suo zainetto con il poco che serve: qualcosa da mangiare e da bere, un bicchiere, un piatto, il resto dello spazio per i nostri sogni. Aspettiamo l’alba insieme e poi mettiamoci in cammino.

Attraverseremo molti rioni, vie note e viuzze meno conosciute, prenderemo nota di ciò che non va ma soprattutto immagineremo una Trieste nuova, da iniziare a costruire adesso, pensando non solo a noi ma anche ai nostri figli e ai nostri nipoti.

Una vera e propria tappa di cammino: 22 km. Chi vorrà potrà farla tutta, chi non può o crede di non farcela potrà unirsi per fare solo un pezzo. Andremo piano, non lasceremo indietro nessuno, ci fermeremo per riposare, per mangiare, per parlare, per ascoltarci, per costruire insieme delle piccole visioni: come vorremmo diventasse San Giacomo nel 2023? O Valmaura nel 2025? O Roiano nel 2030? O Melara nel 2040? O il Borgo Teresiano nel 2050? O tutti gli altri rioni che compongono la nostra splendida città, da quelli centrali, passando per le periferie e arrivando ai borghi e ai boschi del Carso?

Finiremo il cammino al Molo Audace, al tramonto. Avremo disegnato insieme un cerchio. Lì, stanchi ma ristorati, ci saluteremo.

Andando a piedi, lentamente, si respira, si sta bene, si ha il tempo per riflettere, per scendere in profondità nei pensieri. Ci piacerebbe farlo tutti assieme.

Se verrete, sarete i benvenuti. Lo saranno anche i vostri animali, se vorrete portarli.

Noi vogliamo costruire una città in cui tutti siano benvenuti e si sentano i benvenuti. Vogliamo costruirla Adesso. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *