Ieri è morto Riccardo Gorup-Goruppi, triestino di lingua slovena, partigiano, sopravvissuto alla barbarie nazifascista, presidente onorario dell’ANED – Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi nazisti di Trieste.

Un ricordo di Marino Calcinari, membro della Segreteria Organizzativa di Adesso Trieste:

«Ho conosciuto Riccardo Gorup-Goruppi quando ancora guidava il tram di Opcina, con Cola, Cesar, Jogan… Una generazione di lavoratori affezionata al loro ruolo, che ispiravano fiducia e simpatia, persone che su quella linea ferrata svolgevano le proprie mansioni con professionalità e umanità, aiutando i ragazzi a posizionare le bici o le signore anziane a salire. Poi venne il giorno in cui cominciai, da portalettere, a consegnargli la pensione, e in tante occasioni mi parlò delle sue vicissitudini mentre sua moglie Edoarda mi offriva un bicchiere di vino. Mi parlava della stagione tragica del fascismo, della sua scelta di unirsi alla Resistenza e dell’arresto cui seguì la sua deportazione, ma ancora più spesso parlavamo di sindacato, contratti di lavoro, e delle novità sul tram. E, ovviamente, ci si incontrava ogni anno il 25 Aprile in Risiera, lui con lo stendardo dell’ANED.

Ci mancheranno persone come lui, coerenti, umili, oneste e altruiste. Ciao Riccardo, non preoccuparti, non ti dimenticheremo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *