Abbiamo un vero e proprio bosco in città, eppure pochi lo sanno e nessuno ci può accedere, perché al momento è chiuso da alti muri, dove sono affissi cartelli gialli che dicono: Limite invalicabile – zona militare. Ma al momento non lo usano nemmeno i militari, perché da anni è completamente abbandonato: non viene curato, il sottobosco è pieno di rami caduti e sterpaglie, insomma nessuno fa quel minimo di manutenzione di cui c’è bisogno in un’area verde urbana.

Eppure in quel parco – che è grande quasi come due piazze Unità e sta tra via dell’Università e viale Terza Armata – una volta c’era una pista di pattinaggio e addirittura il cinema all’aperto. Pensiamo a quanto sarebbe bello, in questi tempi in cui i nostri spostamenti sono limitati, poter usufruire di uno spazio verde così ricco di alberi e di verde. E pensiamo anche a quale esperimento sociale potrebbe nascere se i residenti del quartiere fossero coinvolti nella sua gestione, creando una vera e propria comunità di persone che se ne prende cura.

Proprio con questo obiettivo è nato alcuni mesi fa il Comitato “Ritorno al parco”, che ha fatto un sondaggio tra i triestini per sapere cosa ne pensavano di quest’idea (come potete immaginare, ne erano entusiasti) e che si propone di fare da interlocutore con il Comune. Inoltre, coloro che fanno parte del comitato si sono già attivati per capire se ci sarebbe la possibilità di usufruire dei finanziamenti europei, in modo da non gravare soltanto sull’amministrazione comunale. 

Ma prima di tutto bisognerebbe sdemanializzare l’area, che per il momento è ancora sotto il controllo del Ministero della difesa (e sappiamo quanto possono essere lunghi questi processi burocratici!). In ogni caso, è bene sottolineare che la richiesta riguarda solo l’area boschiva ed esclude gli edifici del Circolo degli Ufficiali, che resterebbero di pertinenza della Difesa.

Cosa potete fare voi? Per il momento, potete firmare la petizione per riaprire il parco di Villa Necker, che sta avendo un bel successo ma come sempre capita più siamo e meglio è. E se volete restare informati potete seguire la pagina Facebook del comitato.  

Cosa possiamo fare noi di Adesso Trieste? Nel programma che stiamo ultimando, la cura del verde urbano è fondamentale, sia per le questioni ecologiche che ci stanno a cuore, sia perché crediamo che avere aree verdi di qualità in ogni rione faccia bene al nostro umore, alla nostra salute e alla nostra socialità. Per questo motivo appoggiamo il Comitato “Ritorno al parco” e una volta presenti nelle istituzioni faremo tutto il possibile per sostenere le loro richieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *