Un parco lineare sulle Rive, una nuova linea di tram, un ecoparco del mare diffuso, educativa di strada: AT punta su maggiore vivibilità per residenti e turisti

Un nuovo modello organizzativo che agevoli e faciliti il rapporto tra i cittadini e il Comune, una nuova architettura istituzionale che promuova pratiche di Amministrazione condivisa, Consigli circoscrizionali ai quali affidare poteri deliberativi nelle materie che interessino la Circoscrizione. Questa la visione di Adesso Trieste per il decentramento amministrativo e per un nuovo protagonismo dei rioni, da sviluppare grazie a proposte avanzate da cittadini e associazioni. Alcune di queste, raccolte nei mesi scorsi durante una quindicina di escursioni urbane, hanno portato a declinare il Programma di AT nelle realtà di tutti i rioni della città.

Questa mattina alcune delle proposte riguardanti la Circoscrizione IV (San Vito – Città Vecchia – Barriera Nuova – Città Nuova) sono state illustrate in una Conferenza stampa da Franca Vilevich, capolista alla IV Circoscrizione e candidata al Consiglio Comunale, Annalisa Metus, candidata alla IV Circoscrizione e al Consiglio Comunale, e Giulia Massolino, capolista al Consiglio Comunale e portavoce di AT.

Liberare le Rive dai parcheggi promuovendo la pedonalità e la socialità con panchine, aree giochi, piante e alberi sarebbe un primo segnale forte di cambiamento in una zona della città importante per tutte le triestine e i triestini e di grande valenza turistica. La creazione di una pista ciclabile bidirezionale e realizzazione di una linea di tram che vada da Barcola a Campo Marzio darebbero senso pieno a questa svolta sul modo di intendere la vita in città e la mobilità.

Restando sulla zona rivierasca, Adesso Trieste boccia il Parco del Mare alla Lanterna. La nostra idea di parco del mare al posto dello zoo acquatico voluto dalla giunta Dipiazza prevede un ecoparco diffuso con attività sportive e ludiche, pescaturismo, itinerari museali e culturali legati al mare.

Quanto alle infrastrutture verdi, è stato sottolineato l’appoggio di AT Comitato “Ritorno al parco” che si batte per l’apertura al pubblico del parco di Villa Necker. Ogni rione deve avere almeno un’area verde di qualità, che fa bene all’umore, alla salute e alla socialità e deve prevedere un’area sgambamento cani all’interno del parco stesso.

Il nostro sostegno va anche al Comitato ‘La qualità della via’, che si batte per marciapiedi più larghi e senso unico in discesa con strumenti per la moderazione della velocità, sicurezza e vivibilità in via San Michele.

Altre proposte presentate sono:

        il recupero del Teatro Romano nella sua naturale funzione di spazio per spettacoli, concerti e altri eventi culturali

        la promozione di un progetto partecipato per la rivalutazione dell’area piazza Ponterosso come spazio di condivisione tra le attività della zona circostante, miglioramento dell’arredo urbano

          mercati periodici: oculata calendarizzazione con particolare attenzione alla scelta degli spazi da occupare, al decoro, alla qualità dei prodotti e all’interferenza con le attività stabili della zona.

Anche in questa Circoscrizione l’attenzione di AT al sociale è un aspetto importante: Puntiamo alla riattivazione dell’educativa di strada in sinergia con i Ricreatori e la Microarea.  Pensiamo a équipe educative che lavorino direttamente in strada finalizzate a creare presidi in zone strategiche del rione quali viale XX Settembre e piazzale Rosmini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *